Informazioni
Alloggio-ID:639042
Tipo di immobile:Casa
Posti letto:2 Persone
Luogo:Italia > Toscana > Capoliveri


  Contatti
Referente:luca colombi
Telefono:+39 (0)565 935161
Inserzionista dal dicembre 2012
Il referente parla le seguenti lingue:
Italiano
More rentals from this owner:
  • La Torre by Soltur Elba
  • Villa Acquarilli- I.Elba
  • Villetta dello Scrittore
  • Villa i Gelsomini
  • Apt La Torre
  • Villa Verde
  • Innamorata
  • Villa Belvedere
  • Villa Belvedere
  • Villa Erste
  • Casa Serena
  • Marilena
  •   Richiesta di prenotazione
    Nome:
    Paese:
    E-mail:
    Telefono:
    Arrivo:
    Partenza :
    Il mio messaggio:

    Codice di sicurezza:



      I miei preferiti
    Usa questo simbolo per contrassegnare le tue case vacanza preferite e aggiungerle alla tua lista dei preferiti.
    Modifica i miei preferiti

    Villa Soprana I. d'Elba


    Descrizione

    Elegante e spazioso, l'appartamento Villa Soprana disposto su tre livelli. Piano terra composto ingresso, caldaia, una camera matrimoniale con bagno con vasca, una camera doppia (con possibilità di letto aggiunto) stanza armadio. Al piano primo si trova una cucina, un ampio soggiorno con camino e balcone, una camera matrimoniale con balcone, bagno con doccia. Al piano attico troviamo una grande stanza con finestre, panoramiche sul Golfo Stella, lavanderia e terrazzo (3x3mt. ca). Il centro di Capoliveri soli 2 minuti a piedi, le spiagge a 2/4 km. Soggiornando presso questo appartamento agli ospiti viene offerta la possibilità di utilizzare la Piscina ed il tennis del Residence Le Grazie Est nei pressi della spiaggia di Madonna delle Grazie- Il parcheggio riservato in uso alla casa è per una sola auto. Esiste comunque la possibilità di prenotare posti auto supplementari.

    Ubicazione: Centro di Capoliveri
    Distanza dal centro:50 mt ca. Distanza dal mare:2 km ca.
    Distanza dal porto:15 km ca. Distanza dall'aeroporto:18 km ca.

    Dettagli

    Soggiorno 1 :
    Cucina :
    Bagno con WC 1 :
    Camera da letto 1 :
    Miscellaneo :
    Animali domestici ammessi:No

    Luogo



    Il nome del paese è ampiamente attestato durante il Medioevo; una delle prime menzioni è nella forma Capolibero (1260). Successivamente sono documentate le forme Capoliveri e Capolivri (1289 e 1291) ed infine Capolivro (1343). Tramandati invece soltanto da eruditi locali del XVIII secolo sono i nomi Caput Liberum e Caput Ilvae. Il significato non è certo. Forse il nome sta in rapporto con il dio Liber o Bacco, in allusione alla viticoltura già presente in età romana, oppure più verosimilmente dalla conformazione stessa del settore dell'isola dove sorge Capoliveri («libero» in quanto circondato dal mare). Co(mun)e de Capolibero, documento del 1260 Storia La zona era già popolata nell'epoca etrusco-romana (Necropoli ellenistica di Capoliveri). Dall'XI al XIV secolo, l'Elba fece parte della Repubblica di Pisa; in tale periodo, Capoliveri fu sede dell'importante Capitanato dell'Elba. Nel XIV secolo sono attestati i nomi di alcuni rioni del paese: Borgo, Castello e Porta a Staldo. Dal 1399 l'Elba fu governata dagli Appiano. Nel 1548 fu ceduta a Cosimo I de' Medici (1519-1574), primo Granduca di Toscana. Capoliveri, nel giugno 1544, fu pesantemente colpita da Khayr al-Din Barbarossa e nell'agosto del 1553 da Dragut. Successivamente Filippo III di Spagna conquistò Porto Longone nel 1596 e nel 1709 diventò parte del Regno di Sicilia. Dopo la campagna d'Italia di Napoleone I nel 1799 la popolazione di Capoliveri sviluppò una resistenza ostinata. Quando i cittadini uccisero un gruppo di soldati francesi in fuga da Longone, il contrattacco di una guarnigione proveniente da Portoferraio distrusse quasi tutto il paese. Questo sfondo storico spiega perché quando Napoleone I, nel 1814, arrivò in esilio come Re dell'Elba, fu accolto con scetticismo a Capoliveri, mentre tutti gli altri comuni dell'Elba lo salutarono come liberatore. I cittadini rifiutarono il pagamento delle tasse; la resistenza fu guidata da due preti locali. Terminò, però, quando questi organizzatori furono arrestati. Durante il Risorgimento il medico Vincenzo Silvio (nato a Capoliveri il 9 maggio 1805) era conosciuto come patriota. Fu arrestato a Roma per le sue idee sullo stato nazionale e rinunciò alla sua carriera; venne licenziato «per incapacità». Dopo l'unificazione italiana, nel 1860 tornò a Capoliveri come medico militare. Dopo la sua morte (1873) furono distrutti i documenti famigliari e per questo il personaggio fu dimenticato per molti anni. Oggi una associazione privata si dedica a ricerche sulla sua vita e ha chiesto all'Amministrazione comunale di intitolargli una via del paese. Fino al 1906 Capoliveri apparteneva al comune di Porto Longone, oggi Porto Azzurro. Oggi una delle risorse economiche più importanti per Capoliveri è il turismo.



    Partenza da Piombino verso Portoferraio e ancora per Capoliveri, Via Oberdan, 6 Agenzia Turistica Soltur
    Meer :Spiaggia0 km

    Prezzi & Modalità di pagamento

    Compreso nel prezzo:Corrente elettrica, Gas, Acqua, possibilità di parcheggio, Tassa di soggiorno,
    Costi aggiuntivi:Riscaldamento,
    Arrivo:Sabato, Domenica, Lunedi, Martedì, Mercoledì, Giovedi, Venerdì,

    Calendario